“Il sindacato è e rimane un presidio di democrazia. E l’assurdo attacco di stampa fascista oggi pomeriggio alla sede della Cgil nazionale conferma quanto democrazia e libertà diano ancora fastidio. Si invoca la libertà di scelta personale e si dimenticano il senso e il significato della collettività e del lavoro, valori portanti del sindacato. Ai colleghi della Cgil nazionale la nostra piena solidarietà e la disponibilità a intraprendere insieme azioni comuni per far sì che incursioni del genere non debbano più accadere”. Così il segretario generale Alberto Civica e la segreteria della Uil del Lazio.