News

La nostra carta intestata ricorda lo scrittore italiano Primo Levi

La nostra carta intestata ricorda lo scrittore italiano Primo Levi

News
“È stato uno dei testimoni più lucidi e precisi dell’olocausto. Ha descritto l’orrore evitando giudizi sommari ma interrogandosi costantemente sulla natura umana e sul bisogno di conoscenza. “Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario”, scriveva e ha tenuto fede a questo principio per tutta la vita. Parliamo di Primo Levi, uno degli scrittori italiani più tradotti al mondo e una delle maggiori fonti di informazioni sulla deportazione nazista. Questo mese ricorre il centenario della sua nascita. La Uil regionale, su proposta della Uil di Latina, ha deciso di contribuire alla celebrazione della ricorrenza riportando da oggi sulla propria carta intestata il volto e una frase dell’autore piemontese affinché il suo ricordo e le sue parole rappresentino un monito per noi tutti, un rich
I romani pagano oltre 4 mila euro per il debito del Campidoglio

I romani pagano oltre 4 mila euro per il debito del Campidoglio

News
Ammonta a 12 miliardi di euro il debito di Roma Capitale. Ovvero quattro volte il debito di Torino e tre volte quello del Comune di Milano, che con i suoi circa 4 miliardi occupa il secondo posto in Italia. Debito quello capitolino che in termini pro capite si traduce in 4.177 euro per abitante (Milano 2.900 euro pro capite) e che collocano la Capitale al 96 esimo posto nella classifica dell’indice di sostenibilità (indice virtuale che si ottiene dal rapporto tra il totale delle entrate correnti - tasse, imposte - e l’ammontare complessivo del debito). Questi alcuni dati che emergono dal dossier “L’indebitamento dei Comuni italiani” realizzato dalla Uil del Lazio e dall’Eures. La tendenza all’indebitamento travalica i confini nazionali risultando particolarmente marcata anche nelle princi
Cassa integrazione. Impennata delle ore a Frosinone e Roma

Cassa integrazione. Impennata delle ore a Frosinone e Roma

News
Passano da circa 9 mila a circa 13 mila le ore di cassa integrazione nel Lazio nel primo quadrimestre 2019 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, con un incremento del 42%, che nello specifico significa 4.401 cassaintegrati in più. Questi alcuni dati elaborati dalla Uil del Lazio, in merito alla cig nei periodo gennaio-maggio di quest’anno. E’ Frosinone la provincia con l’incremento più alto: ben 110,7% di cig totale in più rispetto al primo quadrimestre 2018, che raggiunge il +169% se si considera solo la cassa ordinaria, il cui numero di ore passa da 670 mila a quasi due milioni. Nella Capitale invece sono soprattutto le ore di cassa straordinaria a crescere, passando così da 5 a 8 milioni e segnando un aumento pari al 60%. Situazione simile a Latina dove le ore di straordina
Inchiesta minori a Reggio Emilia. Chiarire ruolo servizi sociali e periti

Inchiesta minori a Reggio Emilia. Chiarire ruolo servizi sociali e periti

News
“Ciò che sta emergendo dall’inchiesta “Angeli e demoni” a Reggio Emilia ci lascia sconvolti. Lucrare sui bambini, sulle loro famiglie spesso in difficoltà, trasformare i minori in un vero e proprio business ad uso e consumo degli adulti è mostruoso. È qualcosa che oltre il buon senso e l’umanità che dovrebbe accomunare tutti gli individui. È vero che il momento che stiamo vivendo non eccelle proprio per umanità e solidarietà verso l’altro, ma è anche vero che abusi e torture perpetrati da assistenti sociali, da psicologi, da coloro che più di altri dovrebbero proteggere un minore e palesare sempre terzietà nei procedimenti giudiziari, diventano ancora più aberranti. I numeri elevati di minori presenti nelle case famiglie italiane o dati in affido ci fa temere. Non vorremmo che quanto accad
A Roma rischi sanitari. Tamponare subito emergenza rifiuti

A Roma rischi sanitari. Tamponare subito emergenza rifiuti

News
Cassonetti stracolmi, decoro inesistente e soprattutto rischio per la salute dei cittadini, in particolare dei più piccoli e dei soggetti più deboli, come gli anziani, ma anche le persone con difese immunitarie ridotte. È questa la situazione in cui si trova la Capitale, sempre più invasa dai rifiuti che, con le elevate temperature di questi ultimi giorni, si decompongono rapidamente, creando situazioni di allarme. La denuncia è della Uil del Lazio cui sono giunte numerose denunce da parte dei cittadini, preoccupati per la situazione igienico sanitaria della città e per eventuali ricadute sulla salute pubblica, dei bambini in particolare. Molti rifiuti infatti si trovano a ridosso degli asili, nei parchi pubblici o vicino le scuole ancora frequentate non solo dagli studenti alle prese c
Imu e Tasi. Nella Capitale i costi più elevati dell’intero Paese

Imu e Tasi. Nella Capitale i costi più elevati dell’intero Paese

News
Possedere una seconda casa nella Capitale significa pagare 2.064 euro in media di Imu-Tasi, contro i 1.070 euro medi a livello nazionale. Roma infatti si conferma ancora una volta la città più cara d’Italia anche per quanto riguarda la tassazione sui secondi immobili di proprietà. Seguono Milano con 2.040 e Bologna con 2.038 euro. Tutte le altre città capoluogo non raggiungono i 2.000 euro di media. Anche per quanto riguarda il garage di proprietà la situazione non cambia: 110 euro contro i 56 della media nazionale (99 euro a Milano e 96 a Bologna). Questi alcuni dati elaborati dalla Uil del Lazio sulla base di uno studio nazionale realizzato dall’ufficio politiche territoriali della Uil in prossimità del pagamento dell’acconto dell’Imu- Tasi. Le cifre si amplificano ulteriormente se
Striscione bloccato? Atto lesivo della libera espressione

Striscione bloccato? Atto lesivo della libera espressione

News
“Dirci indignati è un eufemismo. Bloccare lo striscione della Uil Fpl stamattina perché inadeguato e offensivo è un atto lesivo per la libertà di ognuno di noi. Per la libertà di espressione e di parola prevista dalla Costituzione. Uno striscione innocuo che riportava semplicemente ciò su cui il segretario generale Carmelo Barbagallo ironizza spesso, cioè che “prendersela col sindacato porta male”. Una battuta, una vignetta satirica come ce ne sono state e ce ne sono migliaia. Il ministro Salvini, qualora l’ordine fosse partito da lui, pensa che celando le realtà e occultando le critiche o le semplici battute riuscirà a risollevare il Paese? Noi crediamo che la libertà di chiunque sia il bene primario per cui battersi sempre. Come cittadini e come sindacato.  La DIGOS potrà bloccare uno st
Dopo nostra denuncia l’Inps sblocca pratiche per Fondo di Integrazione

Dopo nostra denuncia l’Inps sblocca pratiche per Fondo di Integrazione

News
Sbloccate stamattina dall’Inps le pratiche per l’erogazione del Fondo di Integrazione salariale per i lavoratori Siar del Cara di Castelnuovo di Porto. Dopo 120 giorni di attesa senza alcuna retribuzione e dopo la nostra denuncia della situazione, gli ex dipendenti del Cara hanno finalmente ottenuto una risposta. “Siamo molto soddisfatti – commenta il segretario generale della Uil del Lazio, Alberto Civica – anche se crediamo non debbano essere necessari solleciti e denunce a mezzo stampa, per ottenere ciò che spetta di diritto. E non dimentichiamo che l’obiettivo principale è la loro ricollocazione perché si tratta di persone che hanno perso il posto di lavoro. E purtroppo questi di Castelnuovo non sono gli unici lavoratori in difficoltà, ma in tutta Italia i dipendenti dei centri di a
Al Cara di Castelnuovo lavoratori senza stipendio da 120 giorni

Al Cara di Castelnuovo lavoratori senza stipendio da 120 giorni

News
Centoventi giorni senza stipendio e senza sapere quando riusciranno a percepire il Fondo di Integrazione Salariale (FIS) che spetta loro di diritto e che, stando agli accordi, dovrebbero percepire per dodici mesi. E’ la situazione in cui si trovano gli ex dipendenti del Cara di Castelnuovo di Porto che, per effetto del decreto Salvini, ha chiuso i battenti lo scorso 30 gennaio, lasciando per strada non solo i tantissimi migranti qui ospitati e integrati con il territorio ma anche gli oltre 100 dipendenti che svolgevano mansioni di vario tipo: da quelle della ristorazione e dell’accoglienza, alle pulizie, al trasporto, al sostegno psicologico agli insegnanti di italiano. Nessuno di loro, purtroppo, è stato ricollocato come era stato detto in un primo momento, né – ironia della sorte – ha ot