“E’ stato siglato ieri – tra la Regione Lazio, l’Ufficio Scolastico Regionale, l’Inail, l’Inl, le ASl regionali, le associazioni datoriali e le organizzazioni sindacali – un Protocollo sul tema della salute e della sicurezza sul lavoro da assicurare a studenti e studentesse impegnati nei Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento”. Così, in una nota, Cgil Cisl e Uil del Lazio. “Il dilagare di infortuni, anche mortali, che sempre più spesso nel nostro Paese coinvolgono giovani studenti – spiega la nota – ha sollecitato le parti firmatarie a individuare punti fermi per garantire la sicurezza di chi entra nelle aziende della Regione per integrare la propria formazione”.

“Nel merito del protocollo – precisano Cgil Cisl e Uil – abbiamo voluto puntualizzare una serie di questioni: la necessità di insistere non solo sulla promozione della cultura della sicurezza, fondamentale obiettivo da costruire nel tempo, ma anche sull’attuazione delle buone pratiche nell’immediato; la necessità che le aziende della Regione iscritte nel registro nazionale per l’alternanza scuola lavoro, in procinto di ospitare studenti, siano in possesso dei necessari requisiti in materia di salute e sicurezza sul lavoro (in primis la garanzia di una formazione specifica) al fine di ridurre al minimo l’esposizione al rischio dello studente; la necessità che gli enti preposti alla normale e istituzionale attività di vigilanza sul rispetto delle normative vigenti nonché all’assistenza e indirizzo al Sistema (Asl, Inl, Inail) promuovano campagne di informazione e sensibilizzazione per diffondere nel territorio una cultura della sicurezza per la tutela degli studenti coinvolti nei PCTO e verifichino nelle aziende ospitanti la corretta valutazione dei rischi inerenti ambienti e fasi della produzione offendo consulenza in termini di formazione integrativa, ove necessario”.

“Le organizzazioni sindacali, da canto loro, attraverso le proprie rappresentanze (Rsu, Rsa, Rsl) – o, in coinvolgendo il Rlst, d’accordo con gli Organismi paritetici – si impegneranno a collaborare con il tutor aziendale, anche attraverso iniziative formative congiunte per quanto attiene il corretto svolgimento del PCto in termini di salute e sicurezza”.

“Esprimiamo soddisfazione per questo accordo, proprio alla vigilia della Giornata per la salute e la sicurezza sul lavoro che si celebra oggi nel Lazio – concludono i sindacati – Continueremo a discutere di questi temi nei luoghi di lavoro con una serie di assemblee che si svolgeranno dal 17 al 21 ottobre in vista della manifestazione nazionale del 22 ottobre”.