La voce dei segretari

Le aziende partecipate del Comune di Roma sono al collasso

Le aziende partecipate del Comune di Roma sono al collasso

La voce dei segretari, Talamo
Le Amministrazioni si giudicano dagli impegni che assumono e che mantengono. Al di là del colore politico, questa è sempre stata – e sempre sarà – la modalità con la quale ci rapportiamo alle istituzioni. Questa è stata anche la regola che abbiamo applicato con la Sindaca Raggi e la sua giunta per condividere le strategie per la riorganizzazione delle aziende partecipate. Per saperne di più leggi il mio intervento su nuovigiorni.net
Donare sangue per salvare una vita

Donare sangue per salvare una vita

Dominici, La voce dei segretari
Ci sono doveri non scritti né codificati, che percepiamo come una responsabilità morale e sociale. E’ qualcosa che vincola la nostra coscienza di cittadino e di cittadina. E’ un dovere che si lega indissolubilmente al modo di percepire la comunità e di sentirsi parte di essa. Donare il sangue è un gesto semplice, di pochi minuti. Per saperne di più. leggi il mio intervento su nuovigiorni.net    
Battaglie sindacali. A Vicenza per dare un futuro al Gruppo Burgo

Battaglie sindacali. A Vicenza per dare un futuro al Gruppo Burgo

Di Francesco, La voce dei segretari
Ci sono battaglie sindacali che porti dentro. E che rievocandole sprigionano l’energia necessaria per affrontarne di nuove. Dietro ogni vertenza ci sono le storie di tanti uomini e donne in difficoltà. Come in difficoltà erano i dipendenti dello stabilimento di Avezzano del Gruppo Burgo, produttore di carta grafica, risucchiato dalla crisi strutturale del settore cartario italiano. Per saperne di più, leggi il mio intervento su nuovigiorni.net
Riders e lavoro digitale: una giungla senza regole e diritti

Riders e lavoro digitale: una giungla senza regole e diritti

La voce dei segretari, Talamo
Siamo abituati  a vederli correre nelle nostre città in bici o in motorino. Vanno di fretta, sfrecciano nel traffico, si spostano rapidamente da un quartiere all’altro, perché più corrono, più guadagnano. Baby sitter, badanti, idraulici: esperienze e competenze diverse, ma con un denominatore comune, l’assenza di regole e di diritti, che ha reso queste persone l’anello più debole del mercato del lavoro globalizzato. Per saperne di più, leggi il mio intervento sul quotidiano on line nuovigiorni.net 
Un filo rosso dritto al cuore. La Uil del Lazio dice no a ogni forma di violenza

Un filo rosso dritto al cuore. La Uil del Lazio dice no a ogni forma di violenza

La voce dei segretari, Latini
Le donne e gli uomini della Uil del Lazio hanno creato una rete di solidarietà per dire stop alla violenza, a ogni forma di prevaricazione, di soprusi, di discriminazioni e di persecuzioni. Un filo rosso dritto al cuore è un braccialetto che è stato legato al polso di ospiti e delegati del congresso e che oggi viene indossato indistintamente da uomini e donne come simbolo di partecipazione e di impegno quotidiano alla lotta contro la violenza. Per saperne di più, leggi qui
Per un trasporto di qualità: L’agenzia unica della mobilità regionale

Per un trasporto di qualità: L’agenzia unica della mobilità regionale

Alfonsi, La voce dei segretari
«Immaginate la cartina della nostra regione. Fissate le città capoluogo, i vari comuni dell’area metropolitana e le provincie con i rispettivi comuni. L’agenzia regionale è lo strumento che potrebbe svolgere una programmazione per un servizio di qualità e rendere efficienti i collegamenti in ogni angolo del Lazio». Per saperne di più leggi la mia intervista su nuovigiorni.net
Multiservizi, uno schiaffo violento alle regole

Multiservizi, uno schiaffo violento alle regole

La voce dei segretari, Talamo
In questi giorni si sta consumando un dramma. Un dramma che coinvolge 30 dipendenti della società Multiservizi. Trenta persone cui sono state recapitare le lettere di licenziamento.  La Uil è convinta chela procedura avviata e conclusa dalla società partecipata sia in contrasto con la legge Madia e pertanto illegittima. Così come sono illegittime le lettere di licenziamento. Per saperne di più, leggi il mio intervento su nuovigiorni.net
«Ho imparato a volermi bene»

«Ho imparato a volermi bene»

La voce dei segretari, Latini
Non voglio cadere negli schematismi consoni di chi vuole necessariamente schierarsi con chi desidera trascorrere la giornata dell’otto marzo tra le mimose e una serata scimmiottando gli uomini e facendosi servire un risotto da un maschio in tanga, o con chi non vuole assolutamente sentir parlare di mimose perché non è di tendenza.  Per saperne di più, leggi il mio intervento su nuovigiorni.net