venerdì, dicembre 15

Latini

Violenza sulle donne.  Organizziamo una rete di solidarietà con un «Filo Diritto al Cuore»

Violenza sulle donne. Organizziamo una rete di solidarietà con un «Filo Diritto al Cuore»

La voce dei segretari, Latini
Abbiamo bisogno di uscire dal buio. Le donne, le cittadine di Roma vogliono uscire dal buio nel quale questa Capitale, dimenticata e mal gestita, le ha inesorabilmente gettate. Vogliamo uscire dal buio, perché la paura è buio. Perché non potersi muovere è buio. Perché vivere il terrore quando le proprie figlie la sera escono è buio. Perché non poter essere donna è buio. Per saperne di più, leggi il mio intervento su nuovigiorni.net
Vite in sospeso. Un viaggio nel carcere femminile di Rebibbia

Vite in sospeso. Un viaggio nel carcere femminile di Rebibbia

La voce dei segretari, Latini
 Vite in sospeso è un progetto che analizza la valenza dei percorsi di rieducazione all’interno degli istituti penitenziari e che si sofferma sul bisogno e sulla imprescindibile necessità del reinserimento sociale di chi è stato sottoposto a misure restrittive della libertà personale. Per saperne di più leggi il mio intervento su nuovigiorni.net
Stop alla violenza sulle donne. Ecco i numeri di una cultura che tollera ancora il sopruso

Stop alla violenza sulle donne. Ecco i numeri di una cultura che tollera ancora il sopruso

La voce dei segretari, Latini, Mobbing
di Laura Latini, segretaria regionale  Prima i numeri. Più di cento. Sì, sono più di cento le donne che ogni anno in Italia vengono uccise da uomini che credono e sostengono di amarle. Il dato dello scorso anno è raccapricciante: nel 2016 ci sono stati 120 femminicidi. Ma se allunghiamo lo sguardo agli ultimi dieci anni possiamo tranquillamente parlare di strage, non a caso le donne uccise sono state 1740. E che degli innumerevoli stupri? Forse uno dei crimini più atroci contro la persona, a prescindere dal sesso, che lascia segni indelebili sul corpo e nell’anima. La scorsa estate ha segnato un susseguirsi di cronache violente: da Firenze a Lecce, da Rimini a Foggia: una insopportabile escalation di soprusi, che ha spinto il Presidente del Senato Piero Grasso - dopo la morte di Nic