giovedì, maggio 24

Incdente sul lavoro a Ostia. Servono più ispezioni nei cantieri

“Ancora un altro incidente sul lavoro. Mentre gli operai delle acciaierie venete di Padova lottano tra la vita e la morte, è di stamattina la notizia di un altro operaio in gravissime condizioni al San Camillo dopo essere caduto dal tetto di un capannone a Ostia Antica. Quante disgrazie devono ancora accadere perché le istituzioni si rendano conto di questa strage e mettano in atto azioni concrete e scrupolose con controlli periodici? La presidente del Senato parlando del grave incidente alle acciaierie si è augurata che ‘questo dramma sociale sia tra i primi punti all’ordine del giorno dell’agenda del nuovo Parlamento’. Noi ci auguriamo che le istituzioni si attivino da subito non solo attraverso tavoli di confronto con le parti sociali, ma anche e soprattutto attraverso politiche più scrupolose e attente al tema. Non se ne può più. Non si può morire di lavoro. Nel solo trimestre 2018 solo nel Lazio sono morte 21 persone. Basta! Le ispezioni siano frequenti e a sorpresa e vengano seriamente puniti i datori che non rispettano le norme sulla sicurezza”. Così, in una nota, il segretario generale della Uil di Roma e del Lazio, Alberto Civica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *