venerdì, dicembre 15

Mese: settembre 2017

Roma, Civica: Politica smetta di giocare allo scaricabarile

Roma, Civica: Politica smetta di giocare allo scaricabarile

News
“I dati diffusi dal Ministero erano a noi già ben noti. Ma finora nessuno ha dato seguito alle nostre denunce. Sono anni che ripetiamo che la situazione sta precipitando e che, contrariamente ai proclami politici, non si intravede alcuna ripresa. Abbiamo denunciato situazioni al limite della tollerabilità civile, avanzato proposte, idee per migliorare e contribuire a migliorare la situazione, ma le risposte sono rimaste solo formali. Adesso ci troviamo una Capitale che è sempre più decentrata nel panorama nazionale e internazionale, con tanto di conferma ministeriale. La Uil, insieme a Cgil e Cisl, lo scorso giugno ha convocato il presidente della Regione Zingaretti, la sindaca Raggi e il Governo al Tempio di Adriano per cercare di unire le forze e lavorare sinergicamente. Perché Roma d
La UIL al 55° congresso della Unione regionale Cfdt– Ile de France

La UIL al 55° congresso della Unione regionale Cfdt– Ile de France

Alfonsi, La voce dei segretari
di Felice Alfonsi, segretario regionale Con l'obiettivo di rafforzare l’impegno del movimento sindacale europeo a favore dell’integrazione del vecchio continente e per promuovere il processo democratico e di pace nell’area mediorientale, una delegazione della Uil di Roma e del Lazio ha partecipato al cinquantacinquesimo congresso della Unione regionale Cfdt– Ile de France. L'evento si è svolto a Parigi il 21 e 22 settembre. Il resoconto dell'evento sulla stampa http://www.nuovigiorni.net/2017/09/18/un-europa-sempre-piu-integrata-un-medioriente-pacificato/
Rilanciare il trasporto pubblico di Roma

Rilanciare il trasporto pubblico di Roma

Alfonsi, La voce dei segretari
Ci sono tutte le condizioni per rilanciare l’azienda dei trasporto pubblica di Roma. Per noi l’attuale crisi di Atac non è irreversibile. Noi ne siamo convinti. C'è in atto un percorso che noi della Uil  verificheremo in ogni singolo passaggio. In ogni singola mossa affinché Atac resti pubblica e sia finalmente in grado di offrire un servizio efficiente agli utenti. Perché – ne sono convinto - è da questo che si misura il grado di civiltà di un paese, in questo caso di una città che è la Capitale d’Italia. Per saperne di più, leggi le mie dichiarazioni su nuovigiorni.net VERBALE D'INTESA DEL 11.09.2017